HyoungJin Choi e Hyunjoong Lee di Samsung Research
(Da sinistra) HyoungJin Choi e Hyunjoong Lee di Samsung Research hanno partecipato allo sviluppo della bozza di raccomandazione quadro 6G.

La carta bianca sul 6G fu presentata da Samsung Electronics a luglio del 2020, intitolata “The Next Hyper-Connected Experience for All”. Come ogni white paper che si rispetti questo conteneva una grande quantità di informazioni come; megatrend tecnici e sociali, nuovi servizi, requisiti, tecnologie candidate e una tempistica prevista per la standardizzazione. A distanza di qualche tempo quindi, Samsung sta ora concentrando gli sforzi per quella che sarà a tutti gli effetti la comunicazione per le prossime generazioni.

Come spiegato nei comunicati stampa della stessa Samsung, l’ideazione e la realizzazione di una tecnologia è paragonabile alla costruzione di un edificio dove si rispettano regole e norme. Il progetto è inteso come Framework Recommendation. Si potrebbero proseguire con gli esempi immaginando che il terreno e l’ubicazione dell’edificio è l’equivalente della banda di frequenza per il 6G. Come sottolinea poi Samsung, sviluppare queste tecnologie comporta una serie di problematiche agli accordi a cui i paesi partecipanti devono aderire. Non è possibile sviluppare una tecnologia di questa portata, se poi questa si estende a pochi partecipanti.

Quali obbiettivi per il 6G

Dopo tanti discorsi però, le persone si interrogano su quali siano i benefici di queste nuove tecnologie e in cosa si differisce appunto il 6G. L’obbiettivo sarà diversificare i servizi in nuove aree come quella dell’intelligenza artificiale e comunicazione integrata. Sono queste alcune delle dichiarazioni rilasciata da Hyunjoong Lee, Samsung Research ACRC 6G. Termini probabilmente troppo tecnici e di non immediata comprensione. Le tecnologie di comunicazione miglioreranno le esperienze umane collegando il mondo reale e quello digitale, continua Lee. Servizi medici ed educativi in aree sottosviluppate grazie a XR e Holograms.

Samsung 6G

Quando vedremo il 6G?

Il 6G, la prossima generazione della tecnologia di comunicazione, ha appena compiuto il suo primo passo più importante. Le discussioni sugli standard globali per il 6G sono in corso dall’inizio del 2021. Presentando uno standard per la tecnologia 6G, il progetto di raccomandazione quadro IMT-2030 (di seguito 6G) è stato sviluppato dall’Unione internazionale delle telecomunicazioni – Settore delle radiocomunicazioni (ITU-R ) 1 a giugno 2023. Questa pietra miliare segna il completamento della prima fase verso l’apertura di una nuova era della comunicazione. La realtà del 6G potrebbe essere più vicina di quanto immaginiamo, ma per ora Samsung non ha rilasciato ulteriori dichiarazioni. Pubblicheremo le novità più importanti nella sezione dedicata al 6G.