Tronsmart Sparkle | Driver da 50 mm e che prezzo!

2

Tronsmart è un marchio che produce accessori, ma più in generale prodotti elettronici, offrendo un interessante rapporto qualità prezzo. Si tratta di un’azienda tutto sommato ancora piccola e in via di espansione, nonostante il team di sviluppo sia composto da diversi collaboratori (oltre 200 fonte), che produce ed esporta però in tutto il mondo. Le Tronsmart Sparkle è uno dei tanti headset che ho ricevuto in prova, e oggi finalmente posso dirvi la mia.

Cuffie da gioco Tronsmart Sparkle

Le cuffie si presentano sulla carta molto interessanti, anche sei il concetto di surround in cuffia è per certi versi superato. Quanto meno da quegli appassionati che hanno voluto alzare l’asticella sul comparto audio, passando quindi a schede audio dedicate e cuffie stereo più performanti. Le Tronsmart infatti cercano di emulare l’effetto 7.1 pur avendo soli due altoparlanti, con un surround appunto virtuale che può essere gestito, così come l’equalizzazione in generale, attraverso il suo software dedicato, oppure sfruttando il proprio pannello di controllo audio. Utilizza dunque il suo hardware interno (si connetta infatti tramite USB), senza passare per la scheda audio integrata della scheda madre. Si presentano aggressive e determinate: vogliono conquistare i giocatori a suon di immersività, RGB e molto altro.

Altre caratteristiche riguardano i driver da 50 mm e una risposta in frequenza di 20Hz – 20kHz.
I padiglioni sono in memory foam e la fascia è molto comoda oltre che leggera. Tramite il controller è possibile regolare il volume generale o eventualmente escludere RGB e mutare il microfono. Non manca un tasto per accedere direttamente all’equalizzatore. Nella confezione non sono previsti ulteriori accessori oltre i manuali di utilizzo. L’applicazione, sebbene non sia così fondamentale, è facilmente scaricabile tramite il sito ufficiale ed è presente al suo interno anche la lingua italiana. Una cuffia che si rivela subito comoda e dal feeling facile, ma come vanno sul campo? Scopriamolo.

Prova sul campo e conclusioni

Iniziamo subito col dire che sono comode. Certo, sono piuttosto massicce e premono energicamente sulla testa, questo rende sicuramente l’esperienza audio più intensiva, a scapitò però di chi è probabilmente più sensibile a certe aree del viso e della testa, che si potrebbe tradurre in una stanchezza o affaticamento dopo qualche sessione di gioco. Nota positiva è che almeno nel mio caso, l’orecchio riesce a rimanere all’interno del padiglione. Personalmente non ho riscontrato indolenzimenti o stanchezza, ma sono in un certo un habitué della cuffia. Anche in game.

Ho testato queste cuffie in diversi game, soffermandomi principalmente su APEX, sia per l’evento proposto – o riproposto in questi giorni, quello del Winter Express, molto carino a mio avviso, sia perché conosco piuttosto bene l’audio offerto dal game e in che modo viene elaborato ad esempio dalla mia solita soundbar o dalle diverse cuffie che utilizzo. L’audio è davvero sorprendente se pensiamo la fascia di prezzo. Molto nitido per quanto riguarda la voce, poco tagliente, preciso quando serve. Non mancano i bassi, anzi belli pompati già con una EQ neutra, ma che può essere spinta senza grossi problemi su livelli più consistenti. Buona l’immersività generale e l’elaborazione della scena anche senza attivare l’impostazione 7.1 (virtuale). Principalmente infatti mi sono concentrato sull’utilizzo stereo di queste cuffie, essendo dotate di driver generosi nelle dimensioni, 50 mm come accennato prima, ho ritenuto forse di maggior rilevanza valutare la qualità stessa degli altoparlanti piuttosto che tutto il resto. Tutto sommato APEX gode di un audio decente, anche se non sempre è facile apprezzare la sua tridimensionalità.

Le Tronsmart si lasciano apprezzare anche nel quotidiano, sul tubo o guardando qualche Serie TV.
Il software è ben congeniato, non è essenziale ma comunque divertente smanettarci, un po’ legnoso sul setting delle bande di frequenza, ma nulla che debba essere evidenziato come un difetto. Davvero un prodotto interessante e credo che a meno di 50,00 € siano da consigliare, che sia poi un best-buy è difficile dirlo, ho decine di headset ancora da provare ma se dovessi consigliare o meno le Sparkle, non avrei grossi dubbi. Ho trovato diverse offerte sempre su Amazon a poco più di trenta euro, quindi occhio! Vi ricordo che le Tronsmart Sparkle sono compatibili con tutte le piattaforme; PlayStation 4/5 (PS4/PS5), Switch, PC/Laptop.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here