DarkWalker FO221 | Keypad programmabile

0

La DarkWalker FO221 è una tastiera in formato programmabile e contenuta nelle dimensioni.
L’azienda produce alcuni dispositivi da gioco tra cui appunto delle mini Keypad, mouse (anche in bundle) e qualche altro supporto più o meno conosciuto nell’ambiente videoludico. Non è forse l’azienda che sentiamo nominare più spesso o che più ci viene proposta in acquisto nei vari negozi, ma vediamo quando merita e come si comporterà sul campo di battaglia.

Unboxing e presentazione

Scatola tutto sommato curata all’esterno, minimale e piacevole.
All’interno la confezione non è sicuramente premium, ma alla fine guardando alla sostanza, il contenuto è protetto correttamente. Manuale e foglietti di varia natura completano questo brevissimo unboxing.

La tastiera si presenta bene. La plastica è praticamente ovunque, compresa nel poggia polsi che comunque vanta un trattamento differente il qualche ci garantirà, oltre che a sudare meno, a tenere la mano in una posizione più comoda. Sul lato destro troveremo un joystick a 8 direzioni che però, come nel mio caso, può essere programmato per avere dei comandi a tutti gli effetti ad esempio; joystick in giù per sedersi o scivolare, joystick avanti per scattare o saltare, e via discorrendo. La tastiera a 36 tasti è pensata per giocare con una sola mano e senza dubbio considerando anche la sua portabilità, rappresenta una soluzione interessante da abbinare a piccole console, o perché no anche quelle tradizionali. In questa recensione la FO221 è stata testata solo su PC.

Prove e conclusioni

Programmare i tasti è ovviamente fondamentale, e non ho riscontrato problemi a impostare ad esempio il joystick per delle azioni specifiche come abbassarsi o saltare. Su APEX ho trovato piacevole giocare con questa DarkWalker, la quale si è dimostrata molto reattiva e comoda. Certo, bisogna allenarsi un po’ nel giocare con la mano più aperta e distesa invece che rannicchiata, tra un tasto e l’altro infatti c’è uno spazio abbandonante, superiore ad alcune tastiere, o quanto meno a quelle che io ho sempre utilizzato. Nella pratica e dopo qualche ora di gioco ci si accorge che questo rappresenta talvolta anche un vantaggio. La retroilluminazione RGB è molto gradevole, non ha personalizzazioni particolari ma messa vicino a una Corsair non sfigura affatto in quanto a quantità di luce.

In sostanza quindi; vale la pena acquistare questa DarkWalker FO221?
E’ un buon prodotto, per giudicarlo al meglio probabilmente bisognerebbe interpellare chi fa delle mini Keypad la loro forza in game, per me rappresenta quasi uno step successivo all’utilizzo standard di mouse e tastiera, ma ho trovato davvero comodo utilizzare il joystick laterale, che inizialmente mi aveva scoraggiato, ma nel breve periodo mi ha regalato tante soddisfazioni. Anche il cavo è realizzato bene. Non posso nascondere che in qualche occasione, nonostante il poggia polsi integrato, ho riscontrato un lieve affaticamento proprio nella zona del polso e dell’avanbraccio. Questo ovviamente può dipendere da svariati fattori tra qui la postura, l’altezza della sedia rispetto alla scrivania, la postazione in senso generale.

La DarkWalker FO221 è disponibile presso lo Store ufficiale o Amazon.
Alternative? Se siete amanti delle mini Keypad sicuramente conoscerete la Razer Tartarus, che è una tastiera ibrida, a un prezzo tutto sommato abbordabile anche se pensata come tastiera a tutti gli effetti aggiuntiva, il più delle volte. Tra le più conosciute ed apprezzate anche per il prezzo troviamo la Redragon K585, o se volete puntare solo al risparmio iAmotus produce una mini tastiera a 35 tasti che attualmente è anche ben recensita e costa meno di venti euro. A voi le conclusioni, se avete dubbi o domande fatele qui sotto e cercherò di rispondere!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here