EKSA® EM200 RGB | Recensione

1

Un mouse estremamente economico ma molto interessante per qualità generale e prestazioni. Oggi vi parlo di questo EM200 prodotto da ESKA. Curato nell’estetica con una illuminazione RGB molto discreta, 137 gr di peso che non fanno di lui un peso piuma ma che lo rende comunque confortevole. Impressioni generali davvero buone, non vi resta che leggere tutta le recensione e farmi sapere cosa ne pensate.

Caratteristiche

Partiamo subito col dire che peso e dimensioni non gli faranno scalare le classifiche dei mouse superlight – 127 mm*65 mm*41 mm e 137 grammi di peso. C’è però un aspetto molto interessante che raramente ho visto in prodotti a basso costo, ovvero la possibilità di modificare il peso agendo su dei piccoli pesi da 2,7 grammi ciascuno (6 in totale). L’ESKA EM200 ha caratteristiche interessanti seppure sia un mouse estremamente economico. Non ha un sensore da primo della classe, ma comunque i suoi 12000 DPI li ha. Ovviamente non sono tutte qui le caratteristiche, le trovate elencate qui sotto:

● Sensore di immagine: 825
● IPS:60 pollici/s
● Accelerazione: 20G
● Frequenza dei fotogrammi: 7000fps
● DPI: 1000 DPI Giallo-2000 DPI Blu-3200 DPI Viola-4800 DPI Verde-6400 DPI Rosso? 12000 DPI Ciano
● Tasso di ritorno: 1000Hz

Ha 7 pulsanti programmabili, ma su questo devo dirvi che non ho smanettato molto. I due tasti superiori consentono all’ESKA di settare i DPI (1000/2000/3200/4800/6400/12000) mentre quelli laterali sono perfetti sia per la navigazione che per il gaming. Io personalmente ne faccio uso, tanto per farmi un esempio su Ready Or Not attivo la torcia proprio grazie ai tasti laterali del mouse. Il cavo è un po’ duretto ma sembra resistente.

Come va questo ESKA EM200?

Premetto che nel cassetto dei mouse ci sono prodotti come il Mountain Makalu 67 e il Logitech G305 Lightspeed. Non essendo però un gamer professionista non riesco a passare da un livello molto scarso a uno molto competitivo semplicemente cambiando mouse, però è evidente che le differenze ci sono e al momento sono abituato a giocare con prodotti di media o alta. Se mi sono trovato male con l’ESKA? Assolutamente no, pur utilizzando il l’EM200 a pieno carico, sono riuscito a godermi diverse sessioni di gioco, tutte sfruttando il massimo dei DPI messi a disposizione, e sia la precisione che la reattività mi è sembrata buona. Quali caratteristiche avere e quanti DPI (o altri parametri settare, resta una scelta comunque personale che a volte cambia anche in base al titolo che stiamo giocando, non a caso tanti software come anche quello di Logitech hanno dei preset per aiutarci nella scelta delle impostazioni migliori per i diversi giochi a disposizione. Una delle mie tante scelte è quella comunque di avere il max dei DPI e modificare la sensibilità direttamente in game.

Quindi vi consiglio di acquistarlo? Dopo qualche settimana di utilizzo posso affermare senza dubbio che se avessi 20 o poco più euro a disposizione per un mouse li investirei tranquillamente su questo EM200 RGB. Sulla qualità costruttiva non mi pare che ESKA abbia puntato al risparmio, la seconda scocca lo rende poi anche più versatile e meno noioso, l’estetica si, non è che sia rivoluzionaria, ma riesce a combinare una linea essenziale e pulita a un’illuminazione sobria e piacevole. Il fatto di poter gestire il peso è una chicca niente male, tutto è magnetico così come la scocca e l’idea è quella di maneggiare un prodotto di fascia media o quasi. Quindi a patto di trovare prodotti ancora migliori in questo range di prezzo; assolutamente consigliato. Su Amazon forse qualche euro in più rispetto al prezzo di listino, ma sono prodotti che tendono a variare e ad andare spesso in offerta.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here