Press releases

OGGI: Gli ultimi comunicati stampa delle aziende

MPG 341CQPX QD-OLED e MAG 271QPX QD-OLED E2 da MSI

Espandere gli orizzonti, soddisfare le esigenze di ogni giocatore:...

Presentato il nuovo Router Acer Predator Connect W6x

Acer ha annunciato il nuovo router Predator Connect W6x...

Acer Predator X27U F3, Predator X34 X5 e Predator X32 X3

I nuovi modelli includono Predator X27U F3, Predator X34...

Presentati i nuovi monitor da gaming Acer Predator OLED, fino a 480 Hz

La nuova gamma di monitor gaming Acer Predator OLED,...

Presentato Lenovo Tab Plus, il tablet da sogno per gli amanti della musica

Presentato Lenovo Tab Plus, un tablet per l'intrattenimento che...

Il nuovo PC AI Lenovo ThinkPad P14s Gen 5 Mobile Workstation

Lenovo ha lanciato Lenovo ThinkPad P14s Gen 5 progettato per i...

GCC di GIGABYTE e iCUE di Corsair ora lavorano insieme

GCC di GIGABYTE e iCUE di Corsair collaborano per potenziare la compatibilità multipiattaforma grazie all'integrazione software. GIGABYTE ha sempre dato priorità all'esperienza utente, che include...

I nuovi case con vista “panoramica” MSI PANO

MSI PANO, case rivoluzionario che si discosta dal design...

La nuova tastiera Logitech G515 LIGHTSPEED TKL a basso profilo

L'azienda ha recentemente annunciato la tastiera da gaming wireless Logitech...

MSI MAG Infinite E1 è disponibile (Computex 2024)

MSI MAG Infinite E1 è stato lanciato in occasione...

Raffreddamento rivoluzionario con la serie iCUE LINK TITAN

Raffreddamento rivoluzionario con la serie iCUE LINK TITAN: questi dispositivi...

CORSAIR Custom Lab è stato presentato al Computex 2024

CORSAIR pone le basi per il tuo stile con...

Rumors

Cos’è Apple Vision Pro: nel caso te lo fossi perso

Non siamo troppo lontani dal lancio ufficiale. Ma cos'è...

Apple Vision Pro: troppo complicato da produrre?

Apple Vision Pro, previsto ad oggi per marzo 2024,...

Fossil e Wear OS , divorzio all’orizzonte e poche altre novità

Fossil e Wear OS sono pronti a lasciarsi, come...

Samsung sarà Apple’s primary supplier per pieghevoli ed XR

Samsung punta a diventare Apple's primary supplier e si...

PS5 Pro aumento in raster del 60%?

PS5 Pro avrà un boost della GPU, vedremo un...

Tales of Kenzera: ZAU, un leak lo anticipa

Tales of Kenzera: ZAU è stato anticipato da un...

Mountain Makalu 67 RGB | Alte prestazioni

Risale a circa un anno fa l’annuncio del Makalu 67 da parte di Mountain.
Un mouse quindi non recentissimo ma che è ancora sconosciuto a troppe persone, me compreso prima di metterci realmente mano, nonostante abbia vinto anche un premio iF DESIGN nel 2021 (due premi in totale vinti da Mountain). Arrivato nei negozi a ottobre 2020, il Makalu 67 si presenta come un mouse da gaming che punta dritto alle prestazioni affidandosi al sensore PixArt PAW3370 e un peso estremamente contenuto. Costo accessibile si, ma la concorrenza in questo settore lo sappiamo… è davvero spietata!

Unboxing e numeri del Makalu 67: Una bella scatola di presentazione molto curata e rifinita. Quasi un marchio di fabbrica per questa azienda. Non mancano tutte le informazioni del caso. Superata la parte unboxing andremo ad impugnare un mouse estremamente leggero, 67 gr escludendo ovviamente il cavo, che oltre ad essere ben realizzato non darà mai fastidio durante le sessioni di gioco anche più intense. Il cuore pulsante di questo Makalu è senza ombra di dubbio il suo sensore PixArt PAW3370. Stando al comunicato stampa ufficiale dell’azienda, questo è stato il primo mouse al mondo ad equipaggiare questo nuovo e performante sensore. Oggi anche l’ENDGAME GEAR XM1r monta il medesimo sensore (LINK).

Le altre caratteristiche vedono il Makalu spingersi a 19000 DPI, LOD (lift-off distance) di 1-2 mm e un tasso d’errore dello 0,5%. Per chi non lo sapesse il LOD è quel parametro che determina l’altezza nella quale il mouse continua a lavorare anche una volta sollevato dal tappetino, in base allo stile di gioco e alle nostre abitudini potremmo aver bisogno di un parametro estremamente basso, così che il mouse non registri movimenti non appena questo si solleva dal tappetino. 400 sono gli IPS, o Inch Per Second. Le dimensioni: 127×70,2×42,2mm.

Gli interruttori sono OMRON 50M, i piedini sono PTFE al 100%.
Il cavo in corda da 1,8m è senza dubbio ben rifinito, molto leggero e in grado di non farci rimpiangere la comodità dei dispositivi wireless. Il Makalu si affida a un software denominato Base Camp, realizzato proprio da Mountain, in grado di gestire aggiornamenti software e personalizzazioni. La suite è in grado di gestire tutti gli altri prodotti dell’azienda e probabilmente anche quelli futuri. Vi consiglio a tal proposito di continuare a seguire gli sviluppi della tastiera Everest Max, reduce da una campagna di successo su kickaster e acquistabile oggi presso il sito ufficiale con le eventuali modifiche o personalizzazioni.

Test e considerazioni finali sul Makolu 67

C’è poco da dire e c’è poco da girarci intorno. Il Makalu 67 ha prestazioni davvero straordinarie.
Non ho seguito direttamente le campagne kickstarter promosse dall’azienda Mountain, ma gli obbiettivi erano chiari fin dall’inizio: innovazione e prestazioni. Sebbene questo sia un motto ampiamente utilizzato in fase di lancio, qui le aspettative sono state ripagate totalmente. Ho avuto modo di testare diversi game, sia offline che online ma maggiormente mi sono poi soffermato su APEX dove la frenesia degli scontri è parte integrante del gioco, e riflessi a parte, avere un mouse davvero competitivo fa la differenza.

Nonostante le caratteristiche tecniche di tutto rispetto e un sensore che può essere programmato fin nei minimi dettagli, grazie anche al software ben studiato, il Makolu rimane un mouse estremamente semplice da utilizzare, nel senso che fin da subito ci regala confidenza e padronanza. La struttura alveare del mouse permette si di risparmiare grammi, ma anche di non far sudare la mano nelle fasi concitate di gioco. Nonostante il peso comunque sotto i 70gr la struttura rimane comunque imponente, vi ricordo che parliamo di un palm grip. Vi consiglio in ogni caso di accedere al software dedicato per ricevere gli ultimi firmware e personalizzare ulteriori parametri, o semplicemente affinare la sensibilità.

Se forse inizialmente ero scettico circa le prestazioni di questo mouse, è bastato davvero poco tempo affinché questo Makalu entrasse prepotentemente sulla mia scrivania. Un prodotto davvero ben riuscito in tutto. Le scelte estetiche non sono a mio avviso esaltati o fuori dal comune (a me piace molto) ma la linea generosa abbinata a tanta sostanza e pochi RGB mi fanno promuovere a pieni voti il Makalu 67 che per meno di 60 € rappresenta una scelta più che sensata. E non credo che vi pentirete della scelta. Come sempre vi lascio il LINK per Amazon, oppure direttamente sullo store ufficiale mountainggshop.com.

Vi invito a leggere anche la Recensione sul DREVO Falco, un altro bel mouse molto performante e non troppo costoso. Trovate la review Qui, oppure cercatelo su Amazon a questo LINK. A presto, un saluto.

Altissime prestazioni
Fabio Nardozzi
Fabio Nardozzihttps://www.fabionardozzi.it
Ciao! Finalmente ho deciso di tornare online e parlare di quello che è in sostanza il mio mondo: tecnologia, informazione, gusto e buon vivere. Cerco di portare sempre contenuti ed approfondimenti di qualità, testando o navigando personalmente su ogni prodotto, sito web o servizio. Ci vediamo presto su queste pagine allora... un saluto.