Portafoglio altcoin 2021 | Update: febbraio 2021

Portafoglio Altcoin 2021: update

0

Vi avevo introdotto a quello che sarebbe stato a tutti gli effetti il primo portfolio cripto del 2021 nell’articolo precedente.
Nonostante avessi già pianificato un aggiornamento prima del trimestre gennaio-marzo, quindi per febbraio, ci sono state alcune modifiche che riguardano sia l’inserimento di alcune altcoin, e l’uscita di altre. Come sempre vi parlerò in maniera molto personale e meno tecnica, proprio perché ritengo che ogni persona debba avere la propria strategia anche a costo di commettere errori.

Gennaio: il mese migliore per le Altcoin

Nonostante un 2021 apparentemente problematico per le cripto, nel corso delle ultime settimane abbiamo assistito a una performance di BTC, ETH e tutte le altcoin davvero mostruosa. Su alcune coin direi irripetibile. Difficilmente è possibile parlare di numeri così durante un anno solare, motivo per cui pianificare una strategia è stato più che mai difficile proprio per un aspetto essenziale legato al mondo degli investimenti in generale: tenere a bada le emozioni.

 Le migliori performance: è il mese di Bitcoin ed Ethereum senza dubbio, hanno trascinato tutte le altcoin senza distinzione tra cap. di mercato o adozione di massa. Probabilmente neanche i volumi di scambio hanno influenzato particolarmente l’andamento delle coin in questo mese così positivo. Stellar (XLM) ha realizzato un complessivo +46% ed è attualmente in un trend molto positivo che lo vede addirittura a 26.8% sui 7gg. E’ un progetto molto interessante, ed è in quasi ogni portfolio crypto. La sua esplosione è prevista però nel lungo periodo, addirittura nel 2025. Considerando il punto di ingresso non escludo un piano di accumulo su XLM, ma dovremmo attendere quanto meno un andamento più laterale altrimenti sarà difficile mediare sul prezzo con questi gain. Con questo rialzo così importante poi, bisognerà capire su quali supporti si andrà a consolidare.

 Polkadot e Chainlink che sono i progetti di maggior interesse insieme a Cardano, hanno mediamente ripreso tra il 10 e il 15%, e la speranza è che possano entrambi almeno rimanere tra i 20 e i 25 dollari. Nei prossimi mesi potremmo assistere a un gain più che interessante ma per ora è un risultato molto positivo perché dimostra, in parte, che il trend non sia troppo legato alla FOMO o al mercato delle notizie, altrimenti avrebbe fatto numeri decisamente differenti. ADA – Cardano è tra gli asset più interessanti, ha preso un 90% rispetto alla posizione iniziale ed è stato il primo asset su cui sono intervenuto (molto prima della candela verticale) ampliando notevolmente la dotazione. VeChain è forse la cripto che ha regalato meno soddisfazioni da un punto di vista puramente economico ma le aspettative sono buone le lungo periodo. BAT è una criptomoneta su cui confido di raddoppiare l’investimento entro il primo semestre spostando l’attenzione su altro. Nonostante gli alti e bassi, Basic Attention Token ha realizzato un complessivo +20% ad oggi, ma risulta ancora troppo volatile per ottimizzare qualunque strategia. Consideriamo comunque che parlare di percentuali è diverso che parlare di profitto dal momento che le posizioni sono ancora aperte.

Dentro Fetch.ai e SKL, fuori ETH

L’ingresso su Fetch.ai è stato il primo grande trampolino di lancio del portfolio.
In un momento di grande euforia o fomo sui mercati, con BTC ed ETH protagonisti ho voluto inserire due altcoin che potessero dare una spinta maggiore nel breve periodo. Le due altcoin sono state: Fetch.ai e SKALE Network. Entrambi le coin si sono rese protagoniste di forti aumenti di prezzo con una volatilità tutto sommato controllata.

I numeri: 3000.0 FET (€237.16 EUR) al 27 gennaio oggi al momento della pubblicazione dell’articolo valgono €453.90 con un incremento del 91.14%. Dati ancora in crescita. SKL è stato decisamente più lento nella crescita ma ci portiamo a casa un +20% abbondante. Sebbene queste due coin abbiano garantito buoni profitti in poco tempo, non sono state le migliori. L’ingresso di Elrond eGold è stata senza dubbio la scelta migliore e forse la svolta in senso assoluto. Solo pochi mesi fa aveva toccato i $6.80, e da li ha guadagnato un +1705.57%, numeri devastanti. Proprio oggi 7 febbraio ha toccato il suo prezzo migliore di $135.43, ed è probabile che proverà nuovamente l’assalto a questo ATH. La ROI di EGLD è di +614.32%. Come ad esempio Zilliqa, anche Elrond utilizza lo sharding per migliorare la scalabilità all’interno della blockchain e un consenso di PoS. 

Inserire poi Cosmos (ATOM) è stata un’ulteriore miglioria, in termini di prestazioni, al portfolio.
ATOM è stato spesso menzionato a inizio 2021 ma ha avuto complessivamente alti e bassi, motivo per cui forse ha scoraggiato nuovi investitori – e tenuto lontano speculatori, ma a seguito di alcune importanti notizie; una quella dell’aggiornamento denominato Stargate, l’altra quella che riguarda la Cina che ha adattato in base alle proprie esigenze Cosmos affinché possa essere utilizzato all’interno della sua blockchain, il prezzo è tornato a salire. La ROI di Cosmos indica un +97.08%, ma personalmente reputo questa coin in forte crescita. Andando veloci segnalo l’uscita (provvisoria) da ETH che ho valutato potesse scendere – anche sulla base di recenti notizie. In via precauzionale ho preferito spostare la liquidità per poi rientrare in un secondo momento. Se il portfolio produrrà i risultati sperati potremmo rientrare su Ethereum portando dentro almeno due o tre unità.

Portafoglio Altcoin: febbraio – maggio 2021

Ovviamente non tutto fila sempre liscio. Un brutto colpo su Golem (GLM): nello spostamento di liquidità dovuta alla chiusura di Fetch.ai, SKL ed ETH, ho cercato ovviamente di performare ulteriormente e rientrare più forte in un secondo momento, ma purtroppo l’entrata su GLM non è stata positiva con un complessivo -10%, compensato dall’iniziale gain molto forte. Tutto sommato poteva andare molto peggio, ovviamente solo una parte di quei profitti è finita su GLM in quanto la natura puramente speculativa di questa coin era fin troppo palese, almeno in quel momento. Con buona probabilità non porterò aggiornamenti così complessi al portfolio nel corso dei prossimi tre mesi. Il periodo dei grandi scossoni potrebbe placarsi a breve e sarà in quel momento che si potrà pianificare una strategia più ottimizzata. BTC potrebbe finalmente lanciarsi vero nuovi orizzonti, ma farà davvero così difficilmente potremmo assistere a trend così rialzisti sulle altcoin, motivo per cui questo momento – e a breve, bisognerà a mio avviso gettare le basi.

NEAR Protocol (NEAR)
Cosmos (ATOM)

Elrond eGold (EGLD)

I tre progetti che consiglio di seguire: NEAR Protocol, ATOM e EGLD.
Tutti e tre hanno diverse motivazioni chiaramente, pertanto consiglio di approfondire in completa tranquillità e autonomia su quelli che sono i token, i progetti, le roadmap e il seguito che hanno all’interno della community. Personalmente andrò a integrare Near Protocol una volta scaduto l’evento supercharger a cui ho aderito tramite crypto dot com.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here