Press releases

OGGI: Gli ultimi comunicati stampa delle aziende

MPG 341CQPX QD-OLED e MAG 271QPX QD-OLED E2 da MSI

Espandere gli orizzonti, soddisfare le esigenze di ogni giocatore:...

Presentato il nuovo Router Acer Predator Connect W6x

Acer ha annunciato il nuovo router Predator Connect W6x...

Acer Predator X27U F3, Predator X34 X5 e Predator X32 X3

I nuovi modelli includono Predator X27U F3, Predator X34...

Presentati i nuovi monitor da gaming Acer Predator OLED, fino a 480 Hz

La nuova gamma di monitor gaming Acer Predator OLED,...

Presentato Lenovo Tab Plus, il tablet da sogno per gli amanti della musica

Presentato Lenovo Tab Plus, un tablet per l'intrattenimento che...

Il nuovo PC AI Lenovo ThinkPad P14s Gen 5 Mobile Workstation

Lenovo ha lanciato Lenovo ThinkPad P14s Gen 5 progettato per i...

GCC di GIGABYTE e iCUE di Corsair ora lavorano insieme

GCC di GIGABYTE e iCUE di Corsair collaborano per potenziare la compatibilità multipiattaforma grazie all'integrazione software. GIGABYTE ha sempre dato priorità all'esperienza utente, che include...

I nuovi case con vista “panoramica” MSI PANO

MSI PANO, case rivoluzionario che si discosta dal design...

La nuova tastiera Logitech G515 LIGHTSPEED TKL a basso profilo

L'azienda ha recentemente annunciato la tastiera da gaming wireless Logitech...

MSI MAG Infinite E1 è disponibile (Computex 2024)

MSI MAG Infinite E1 è stato lanciato in occasione...

Raffreddamento rivoluzionario con la serie iCUE LINK TITAN

Raffreddamento rivoluzionario con la serie iCUE LINK TITAN: questi dispositivi...

CORSAIR Custom Lab è stato presentato al Computex 2024

CORSAIR pone le basi per il tuo stile con...

Rumors

Apple Vision Pro: troppo complicato da produrre?

Apple Vision Pro, previsto ad oggi per marzo 2024,...

Fossil e Wear OS , divorzio all’orizzonte e poche altre novità

Fossil e Wear OS sono pronti a lasciarsi, come...

Samsung sarà Apple’s primary supplier per pieghevoli ed XR

Samsung punta a diventare Apple's primary supplier e si...

PS5 Pro aumento in raster del 60%?

PS5 Pro avrà un boost della GPU, vedremo un...

Tales of Kenzera: ZAU, un leak lo anticipa

Tales of Kenzera: ZAU è stato anticipato da un...

Switch 2 caricamenti: Breath of the Wild non ne avrà

Breath of the Wild non avrà caricamenti grazie alle...

Cos’è Apple Vision Pro: nel caso te lo fossi perso

Non siamo troppo lontani dal lancio ufficiale. Ma cos’è Apple Vision Pro? Nel caso te lo fossi perso, ripercorriamo la storyline del visore prossimo visore spaziale in Realtà Mista. Un rivoluzionario computer spaziale che fonde perfettamente i contenuti digitali con il mondo fisico. Consentendo agli utenti di rimanere presenti e connessi agli altri.

Vision Pro crea una tela infinita per le app che va oltre i confini di un display tradizionale e introduce un’interfaccia utente completamente tridimensionale. Controllata dagli input più naturali e intuitivi possibili. Gli occhi, le mani e la voce dell’utente. Dotato di visionOS, il primo sistema operativo spaziale al mondo, consente agli utenti di interagire con i contenuti digitali come se fossero fisicamente presenti nel loro spazio. Il design innovativo è caratterizzato da un sistema di visualizzazione ad altissima risoluzione che racchiude 23 milioni di pixel su due display e silicio Apple personalizzato. Esclusivo design a doppio chip per garantire che ogni esperienza sembri svolgersi davanti agli occhi dell’utente in tempo reale.

Con Apple Vision Pro, Realtà e Virtuale non sono più concetti lontani.

Il comunicato stampa e le prime dichiarazioni
E’ stato annunciato ufficialmente il 5 giugno 2023.

“La creazione del nostro primo computer spaziale ha richiesto invenzioni in quasi ogni aspetto del sistema”, ha affermato Mike Rockwell, vicepresidente del Technology Development Group di Apple. “Attraverso una stretta integrazione di hardware e software, abbiamo progettato un computer spaziale autonomo in un fattore di forma compatto e indossabile che è il dispositivo elettronico personale più avanzato mai realizzato”. Apple Vision Pro porta una nuova dimensione al potente personal computing cambiando il modo in cui gli utenti interagiscono con le loro app preferite, catturano e rivivono ricordi, guardano programmi TV e film straordinari e si connettono con gli altri in FaceTime.

Un hardware potente e miniaturizzato
Tecnologia mai vista in un visore, ma anche applicazioni concrete nell’utilizzo quotidiano.

Hardware leggero e modulare, tanto potente quanto miniaturizzato. Il dual-chip prevede l’M2 per la potenza nuda e cruda e un R1 per processare e acquisire input come quelli della videocamera. Il telaio leggermente curvo è studiato per avvolgere il viso, realizzato con un telaio in lega di alluminio. Il display stratificato è molto particolare in quanto permette anche una proiezione degli occhi verso l’esterno. In pratica una persona esterna potrebbe interagire con noi in modo naturale, dal momento che lo stiamo guardando. Questa caratteristica è stata vista in diversi video e presentazioni. La batteria esterna ha fatto un po’ discutere in quanto si parla di un’autonomia si circa 2 ore. Il sistema micro-OLED invece permetterà una visione dei contenuti ad altissima risoluzione.

EyeSight è quella tecnologia, appena citata, che stravolge letteralmente il modo di utilizzare un visore tradizionale. Siamo infatti abituati ad immergerci nella realtà virtuale ma senza accorgersi delle persone intorno a noi. Al massimo solo degli ostacoli dopo aver tracciato la stanza. Se stiamo utilizzando Vision Pro in modo immersivo, sia noi che l’altra persona riusciranno a interagire. Nel nostro caso eviteremo di prenderci uno spavento. Al momento nessun visore è in grado di fare una cosa simile.

Riusciremo ad utilizzare il visore quotidianamente? Questa è una domanda che dobbiamo porci, dal momento che allo stato attuale delle cose, salvo esigenze specifiche legate al lavoro, difficilmente utilizziamo un visore ogni giorno. Se non per svago ed intrattenimento generale. Apple tenta in qualche modo di risolvere questo problema. Con Apple Vision Pro, realtà e virtuale lavorano meglio insieme. Registrare video e foto è solo una piccola parte. Grazie a “Pro Display XDR” potremmo finalmente vedere contenuti con una qualità altissima. L’audio spaziale dovrebbe migliorare appunto il comparto audio grazie ad Ambient Spatial Audio.

Questo lavora in perfetta sincronia con l’ambiente circostanze e riproduce l’audio come se provenisse dall’esterno. Oltre a non farci sentire troppo isolati, se questa tecnologia funzionerà a dovere, esplorare paesaggi e ambienti, oltre che a vedere film, avrà un impatto totalmente differente. Questo vale anche per il mondo videoludico, settore dove Apple non si sta tenendo lontano.

Quando vedremo Apple Vision Pro

C’era qualche preoccupazione circa la complessa produzione del visore. Quindi, ferma l’entusiasmo! Anzi tutto il prezzo è importante: 3.499 dollari. Non solo, anche se inizialmente previsto per gennaio 2024, vedremo questo visore non prima di febbraio o marzo 2024. Inoltre, inizialmente la distribuzione è prevista solo negli USA. Speriamo in una veloce distribuzione nel mercato Europeo e nel resto del mondo. Ma ancor prima di questo, ci auguriamo che Apple possa veramente mantenere le promesse. 

Fabio Nardozzi
Fabio Nardozzihttps://www.fabionardozzi.it
Ciao! Finalmente ho deciso di tornare online e parlare di quello che è in sostanza il mio mondo: tecnologia, informazione, gusto e buon vivere. Cerco di portare sempre contenuti ed approfondimenti di qualità, testando o navigando personalmente su ogni prodotto, sito web o servizio. Ci vediamo presto su queste pagine allora... un saluto.