KSOUND EP-K01: ancora un best buy…

0

Scrivevo di queste Aipower come di un best buy, ora che è passato qualche tempo. Voglio portarvi la recensione qui su queste pagine, ma senza fare un copia e incolla delle precedenti considerazioni, piuttosto un refresh, valutando se a distanza di qualche tempo la situazione è rimasta invariata su questa fascia di prezzo o ci sono soluzioni alla pari se non addirittura migliori.

Ecco come si presentano

Andiamo ad aprire queste KSOUND, una scatola quadrata tradizionale, curata nell’estetica e con tutte le informazioni poste in facciata e sul retro della confezione. Tutto ben sigillato e protetto, all’interno troviamo la solita dotazione, ovviamente anche gommini perché gli auricolari sono a tutti gli effetti Earbuds nonostante la forma sia diciamo allungata in stile AirPods, TicPods.

Le dimensioni del case sono compatte in stile TicPods, la finitura è liscia in una colorazione simil grigio topo o Dark Grey. La qualità costruttiva molto buona e lo si percepisce praticamente subito, lo sportellino resistente, anche dopo diverse settimane di utilizzo nessun problema con apertura/chiusura, mentre per la parte interna la struttura che tiene gli auricolari in posizione è sagomata intorno ad essi ma in un materiale più leggero ed economico. I led di ricarica e status sono posti intelligentemente sulla parte frontale mentre l’usb-c lo troveremo sul lato opposto, una disposizione molto lineare.

Gli auricolari riprendono lo stile della batteria, sia nel materiale che nel colore. Una plastica piuttosto dura, al tatto piacevole per via della finitura liscia e il design estremamente lineare ed essenziale. Sono piuttosto pronunciate, ma una volta indossate poi non sporgono eccessivamente. Ben visibili anche le indicazioni L e R, i gommini in dotazione sono standard, molto comodi anche per lunghe sessioni di ascolto e utilizzo.

Caratteristiche ed aspetti

Le KSOUND di Aipower sono True Wireless di tipo Earbuds con bluetooth 5.0, i cui profili operativi sono quelli standard della categoria, più tutte le funzionalità legate al vivavoce e al richiamo degli assistenti vocali. La batteria ha una capacità di 420 mAh che dovrebbe garantirci un’autonomia complessiva di 30 ore. Gli auricolari lavorano a 40 mAh ed hanno un peso di 8 grammi (la coppia). L’autonomia non è affatto male perché si attesta intorno alle 4 ore, considerando però un utilizzo musicale quindi più intensivo. Non a caso il produttore ne dichiara ben cinque.

Il funzionamento delle EP-K01 è molto semplice quanto contorto, perché già una volta estratte dalla confezione e collegate/indossate, con bluetooth accesso nel dispositivo vengono immediatamente riconosciute e quindi associate, salvo ovviamente per il primo collegamento che in genere ha sempre qualche problemino, almeno per me su P20 Lite. Gli auricolari possono lavorare in modo indipendente, e questa è una features davvero gradita che non in tutti i dispositivi è possibile trovare.

Ovviamente pro e contro, per esempio inserire gli auricolari nel case quando siamo in riproduzione non farà interrompere la connessione, quindi l’audio andrà avanti e le KSOUND continueranno a suonare anche chiudendo lo sportello del case.

Non c’è un vero auricolare master, e far confusione con l’utilizzo dell’ON ed OFF sembra meno difficile di quanto dovrebbe, ad esempio quando vogliamo essere sicuri di spegnerle gli auricolare dobbiamo disconnettere il bluetooth ed inserirli nel case, mentre per l’accensione vi capiterà di dover inserire entrambi gli earbuds per poi ascoltare il messaggio di conferma. I controlli di volume in compenso funzionano bene e consistono nella pressione prolungata di uno o l’altro auricolare. Doppio tap per il cambio traccia e triplo per l’attivazione dell’assistente vocale. Diciamo che escludendo la parte legata ad accensione e spegnimento il sistema è standard e si utilizzano facilmente.

Prove Audio

Non sempre porto prove audio con prodotti low budget, ma il sound delle Aipower è sempre stato convincente per la fascia di prezzo. Se abbiamo materiale già di buona qualità, non particolarmente compresso e scadente come la musica presa da YouTube, riusciamo anche a goderci l’ascolto, si prestano bene su alcuni generi e molto meno su altri come ovvio, e naturalmente non per sessioni di ascolto prolungate perché tendono a stancare. Non sono scomode ma piuttosto pronunciate nella gamma media e bassa.

Vi lascio come sempre qualche copertina degli album che ho testato, ne ho ascoltati molti altri anche in FLAC 24 bit perché ne avevo a disposizione, godibili davvero queste KSOUND.

Sono tutt’ora molto soddisfatto dell’audio prodotto dalle Aipower, si anche su Amazon Music si ascolta in mp3, ma l’audio è buono e non viene compresso ulteriormente, ci sono poi buone registrazioni che si ascoltano con molto piacere anche su impianto stereo. La dinamica di questi auricolari è buona, seguono bene il ritmo e stanno dietro al basso, molto morbido tra l’altro, qualche traccia lo mette in difficoltà e lo svuota, ma rientriamo nell’assoluta normalità. Nonostante poi siano cuffie con un basso pompato non hanno un taglio netto sulle medio e alte come avviene su altri prodotti, infatti li dove la voce è morbida riescono a farsi ascoltare.

Giudizio e considerazioni finali

Saltando alle conclusioni, mi sento di consigliare le KSOUND per la fascia di prezzo attuale, quella intorno ai 40 € e meno. Sono auricolari che nel tempo si fanno apprezzare non solo perché estremamente comodi, ma anche per un audio tutto sommato buono. Anche in chiamata nessun problema, e poi ovviamente per la parte touch che è molto reattiva, i tasti si trovano facilmente e sono sempre a portata di mano. Rimane qualche dubbio sulla parte software; accese, spente, connesse o non connesse, ma non è da escludere che possa essere sia un mio problema, passando da un’auricolare all’altro, sia di natura tecnica legata al bluetooth dello smartphone che vi confesso, qualche problemino lo ha.

Per rispondere quindi alla domanda che mi sono posto inizialmente: si e no. Ci sono alternative sicuramente, la più evidente sono le Elecder D15 di cui trovate la recensione anche qui sul sito, oppure puntare ad AUEKY e yobola.

Come sempre LINK, nel caso le vogliate acquistare o dargli un’occhiata. Vi invito, se non lo avete già fatto, ad unirvi ai vari canali… magari scambiarci consigli e confrontarci. A presto!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here