Press releases

OGGI: Gli ultimi comunicati stampa delle aziende

MPG 341CQPX QD-OLED e MAG 271QPX QD-OLED E2 da MSI

Espandere gli orizzonti, soddisfare le esigenze di ogni giocatore:...

Presentato il nuovo Router Acer Predator Connect W6x

Acer ha annunciato il nuovo router Predator Connect W6x...

Acer Predator X27U F3, Predator X34 X5 e Predator X32 X3

I nuovi modelli includono Predator X27U F3, Predator X34...

Presentati i nuovi monitor da gaming Acer Predator OLED, fino a 480 Hz

La nuova gamma di monitor gaming Acer Predator OLED,...

Presentato Lenovo Tab Plus, il tablet da sogno per gli amanti della musica

Presentato Lenovo Tab Plus, un tablet per l'intrattenimento che...

Il nuovo PC AI Lenovo ThinkPad P14s Gen 5 Mobile Workstation

Lenovo ha lanciato Lenovo ThinkPad P14s Gen 5 progettato per i...

GCC di GIGABYTE e iCUE di Corsair ora lavorano insieme

GCC di GIGABYTE e iCUE di Corsair collaborano per potenziare la compatibilità multipiattaforma grazie all'integrazione software. GIGABYTE ha sempre dato priorità all'esperienza utente, che include...

I nuovi case con vista “panoramica” MSI PANO

MSI PANO, case rivoluzionario che si discosta dal design...

La nuova tastiera Logitech G515 LIGHTSPEED TKL a basso profilo

L'azienda ha recentemente annunciato la tastiera da gaming wireless Logitech...

MSI MAG Infinite E1 è disponibile (Computex 2024)

MSI MAG Infinite E1 è stato lanciato in occasione...

Raffreddamento rivoluzionario con la serie iCUE LINK TITAN

Raffreddamento rivoluzionario con la serie iCUE LINK TITAN: questi dispositivi...

CORSAIR Custom Lab è stato presentato al Computex 2024

CORSAIR pone le basi per il tuo stile con...

Rumors

Cos’è Apple Vision Pro: nel caso te lo fossi perso

Non siamo troppo lontani dal lancio ufficiale. Ma cos'è...

Apple Vision Pro: troppo complicato da produrre?

Apple Vision Pro, previsto ad oggi per marzo 2024,...

Fossil e Wear OS , divorzio all’orizzonte e poche altre novità

Fossil e Wear OS sono pronti a lasciarsi, come...

Samsung sarà Apple’s primary supplier per pieghevoli ed XR

Samsung punta a diventare Apple's primary supplier e si...

PS5 Pro aumento in raster del 60%?

PS5 Pro avrà un boost della GPU, vedremo un...

Tales of Kenzera: ZAU, un leak lo anticipa

Tales of Kenzera: ZAU è stato anticipato da un...

Conio: iniziare a comprare e custodire Bitcoin (BTC)

Approdare nel mondo delle criptovalute in modo semplice e sicuro? C’è una soluzione: Conio. Una piattaforma lanciata già da qualche anno ma che sta avendo un notevole successo grazie anche alla maggior richiesta e interesse da parte delle persone, anche quelle con budget molto ristretti, al mondo delle criptovalute. Sebbene questo articolo possa apparire come retroattivo, vi spiego nella guida il perché potrebbe essere proprio questo il momento giusto di approdare su BTC.

Cos’è Conio

Conio altro non è che un portafoglio digitale che funziona solo esclusivamente su smartphone (Android, iOS) e che consente di acquistare, vendere o custodire Bitcoin (BTC). Alcuni fattori come la sicurezza e la semplicità di utilizzo fanno di questa app un ottimo modo per approcciare in maniera meno drammatica al mondo delle cripto, senza però rinunciare al “brivido” si fa per dire, dell’alta volatilità di questo asset. In sostanza: capire se BTC può fare al caso nostro. E ovviamente, tutto nella massima sicurezza.

Accedere a Conio è molto semplice; si va sul sito ufficiale tramite questo LINK oppure tramite ricerca su Google (fate sempre attenzione!) e si richiede l’invio del link per il download dell’app. Un primo accenno positivo sulla sicurezza è proprio l’invio di questo link direttamente sul vostro telefono, per evitare di cadere in applicazioni malevole scaricate ed installate per errore nei vari Play Store o con ricerche sui motori di ricerca. 

La fase di registrazione ovviamente non ha requisiti particolari, se non quelli di essere maggiorenni e avere documenti in corso di validità. Non è necessario avere un conto corrente ma sarà necessario abbinare, anche in un secondo momento, una carta di pagamento, che sia anche prepagata, per poter acquistare BTC.

Muovere i primi passi su Conio

Cosa si fa su Conio? Beh si acquistano Bitcoin ovviamente. Ma procediamo con ordine.
La fase di impostazione dei metodi di sicurezza è il primo punto su cui bisogna soffermarsi, capirai presto che avere un portfolio di monete digitali può essere stimolante e produttivo, ma anche estremamente rischioso se non si conosco i rischi appunto e l’importanza di custodire le chiavi di accesso o le password per accedere alle app. In un altro articolo magari potremmo approfondire il discorso di Wallet ed Exchange con tutte le differenze del caso, come avere fisicamente i nostri BTC oppure lasciarli in mano al broker, ma non è il caso di complicarci la vita in questo momento.

Ricordati: non perdere mai le tue credenziali di accesso!
Sebbene Conio abbia più di qualche sistema di sicurezza, è bene cominciare ad impostare l’app con un PIN. In un secondo momento potremmo anche configurare l’accesso tramite Touch ID, sicuramente più sicuro e veloce, ma in caso il telefono faccia capricci? PIN e Secondo Fattore di Sicurezza devono essere la tua prima priorità.

C’è poi una password interna per modificare impostazioni e codici stessi per l’app e il Codice di Riserva. Infatti per poter visualizzare quest’ultimo codice (composto da più cifre – 9 nello specifico ) bisogna proprio inserire la password. I codici di riserva sono indispensabili in caso di smarrimento del telefono o impossibilità di accedere.

Per la sicurezza del tuo portafoglio, più importante addirittura dell’app o del PIN, i tuoi Bitcoin sono protetti dal Codice di Recupero, una password scomposta di 12 parole che serve a recuperare il portafoglio in caso di necessità. Conio è molto attenta al fattore sicurezza e ci invia tramite mail una ulteriore guida su come affrontare questa tematica e ci da l’opportunità di scaricare e stampare un piccolo dépliant su cui trascrivere i diversi codici.

Acquistare i nostri primi BTC

Dover aver messo al sicuro le nostre chiavi saremmo pronti ad acquistare i nostri primi Bitcoin.
Su Conio è possibile visualizzare l’andamento del mercato BTC in Euro e quindi pensare di acquistare o vendere moneta digitale nel momento che riteniamo più favorevole. Vi consiglio ovviamente di approfondire l’argomento prima di cimentarvi nell’acquisto di asset di qualunque tipo, ma se devo dirvi la mia, visto che siamo all’inizio e vogliamo sperimentare, non credo sia un dramma andare ad acquistare una piccola riserva di BTC anche senza aver prima aver consultato un analista finanziario.

Se siete realmente pronti ad acquistare criptovaluta non occorre altro che inserire un metodo di pagamento come una Carta di Credito abilitata ai nuovi standard di sicurezza ad esempio; MasterCard SecureCode, o con Bonifico Bancario se avete abilitato le funzionalità avanzate. L’acquisto tramite carta vi garantisce un accredito immediato di BTC al proprio portfolio, al contrario per il bonifico valgono le regole tradizionali di 1-2 giorni lavorativi. Bisogna tener conto ovviamente di una serie di costi quando si opera sui mercati, nello specifico quando si acquistano criptovalute tramite piattaforme come Conio o tramite banca tradizionale (al momento solo Hype di Banca Sella).

Ad esempio per Ricevere o Inviare BTC non si pagano commissioni a Conio ma solo ai minatori che devono convalidare la transazione. Questa viene definita come Mining Fee e in realtà non ha un costo fisso o definito. Acquistare Bitcoin tramite CC, Prepagata o Bancomat applica 1,25% comprese commissioni carta di credito, mentre con Bonifico Bancario si pagano commissioni pari a 1,25%  (Fino a 1.499,99€) e 0,5% (Da 1.500,00€). Puoi approfondire qui: https://support.conio.com/hc/it/articles/115003934194-Quali-sono-le-commissioni-del-Portafoglio-Bitcoin-Conio-

La commissione ai Miners garantisce la convalida della transazione e non è un elemento arginabile. Tale commissione è parte integrante del sistema Bitcoin e più in generale della Blockchain. Si parla di commissione ma più correttamente potrebbe essere definita come una vera e propria ricompensa per la convalida delle transazioni, che non è necessariamente legata a un individuo ma anche a più persone o società, le stesse non sono legate alla piattaforma Conio. Queste ricompense esistono anche in piattaforme come Crypterium, investendo nel loro Token, senza essere dei minatori di crypto.

Pro e Contro della piattaforma Conio

Conio è un progetto nato pochi anni fa ma ha conquistato una notevole fetta di utenti in quanto abbina facilità d’uso a un sistema solido e collaudato, che garantisce privacy e sicurezza. Il servizio di assistenza è molto valido e operando in Italia la gestione dei resoconti fiscali è semplificata dalla stessa piattaforma. Bisogna ricordare che sebbene in Italia il BTC sia riconosciuto coma una vera e propria moneta, non esiste ancora una regolamentazione globale su Bitcoin, motivo di discussione proprio in queste settimane.

Quali sono quindi gli svantaggi di Conio?
Parlare di svantaggi è eccessivo per chi è alle prime armi. Per chi si avvicina al mondo delle cripto non sono molte le possibilità per acquistare in semplicità moneta digitale, infatti tolta la partnership con Hype che integra proprio la piattaforma aperta di Conio, nelle banche italiane oggi non è possibile acquistare BTC o altre coin, non solo; molte banche per policy interna ad esse, respingono bonifici verso molti exchange, che si non hanno sedi legali in Italia, ma capirai presto che nessuna di queste piattaforme, anche famose e quotate, sono legalmente in Italia, tutt’altro.

Il rovescio della medaglia sono senz’altro le commissioni, che comunque a mio avviso restano molto contenute proprio se andiamo a contestualizzare tutto il sistema Conio e il fatto che i Bitcoin siano fisicamente nostri e non proprietari dell’exchange o di Wallet esterni, che sebbene possano offrire zero fee o interessi sulle cripto depositate, potrebbero fallire, essere hackerate o perdere i nostri asset. Situazioni estreme ma che purtroppo sono accadute.

Manca una piattaforma Web accessibile da browser è vero, ma effettivamente non ci sono operazioni che non possono essere eseguite dallo smartphone, infatti questa scelta rientra a mio avviso nei punti a favore, soprattutto per un discorso legato alla sicurezza. C’è inoltre la possibilità di programmare acquisti ricorrenti sbloccando tutte le funzionalità dell’app, quindi compilando il questionario. Insomma, credo che Conio sia davvero un buon metodo per approcciare al Bitcoin in una maniera semplice, sfruttando un’app realizzata bene e bella anche graficamente. Nel caso vi possa interessare vi dico che non esistono referral link per guadagnare piccole commissioni tramite iscrizione col vostro Link affiliato.

Qualche LINK utile per te:

Ottenere un resoconto fiscale
Portfolio su più telefoni
Perdita o smarrimento del telefono

Il Blog di Conio.

Il futuro di Bitcoin

Aprendo una piccola parentesi sul perché potrebbe questo essere un buon momento per approdare su BTC, beh ovviamente si possono fare solo ipotesi ma senz’altro i dati o buona  parte di loro sono estremamente oggettivi: oltre i grandi squali della finanza sono approdate su Bitcoin molte istituzioni e non può essere un caso, recentemente abbiamo assistito al picco massimo di BTC e c’era da aspettarselo, in tanti lo avevano predetto, molti altri hanno confermato l’esistenza di una bolla, proprio per l’eccessiva richiesta e interesse generale, fin troppo spinto direi. Ora stiamo assistendo a quella che apparentemente è una discesa profonda senza supporti, ma anche qui… l’idea generale degli addetti ai lavori continua ad essere sempre e solo una: il Bitcoin è destinato a salire.

Potrebbe essere anche questo un buon momento per mettere da parte qualche frazione di BTC?
Io credo proprio di si. Grazie per la lettura, investi poco e bene, ma soprattutto responsabilmente!
Ciao.

Fabio Nardozzi
Fabio Nardozzihttps://www.fabionardozzi.it
Ciao! Finalmente ho deciso di tornare online e parlare di quello che è in sostanza il mio mondo: tecnologia, informazione, gusto e buon vivere. Cerco di portare sempre contenuti ed approfondimenti di qualità, testando o navigando personalmente su ogni prodotto, sito web o servizio. Ci vediamo presto su queste pagine allora... un saluto.