HitPaw Edimakor include ora...

Rilasciato HitPaw Edimakor per Mac V2.6.0: generatore video AI, STT, TTS...

Hype: Buoni Regalo Amazon...

Prova a vincere 500€ in Buoni Regalo Amazon.it. HYPE presenta: La...

Amazon Luna: quanto costano...

Amazon Luna, ecco quanto costano gli abbonamenti. Vediamo in questo breve...

Che cos’è Amazon Luna:...

Che cos'è Amazon Luna; Brevissimi, cerchiamo di spiegare il funzionamento di...

The Infinite Inside, il prossimo titolo in Realtà Mista promette bene

The Infinite Inside è il prossimo titolo in Realtà...

app Spatial Support; Assistenza in tempo reale per Apple Vision Pro con TeamViewer

TeamViewer presenta l'app di assistenza in tempo reale per...

Meditazione e sviluppo personale: Mindvalley su Vision Pro

Mindvalley, la piattaforma di crescita personale, è entusiasta di annunciare il...

Lumicore Micro-OLED, premiata anche dai produttori di visori

Lumicore è campione della tecnologia display micro-OLED per esperienze...

Press releases

OGGI: Gli ultimi comunicati stampa delle aziende

Ecco le Gigabyte EAGLE OC ICE, GeForce RTX 40

GIGABYTE lancia le schede grafiche della serie GeForce RTX...

GeForce RTX 4080 SUPER Noctua OC Edition

ASUS presenta la scheda grafica GeForce RTX 4080 SUPER...

Drop si espande e presenta la nuova tastiera personalizzabile CSTM65

Drop espande la serie di tastiere completamente personalizzabili con...

CORSAIR MP600 ELITE ridefinisce lo standard per desktop, laptop e console

Gli SSD M.2 serie CORSAIR MP600 ELITE ridefiniscono lo...

SteelSeries presenta Apex Pro Mini: tastiera White x Gold in edizione limitata

SteelSeries ha presentato una versione in edizione limitata di...

Samsung SSD 990 EVO; è stato appena annunciato il nuovo NVMe

Samsung lancia l'SSD 990 EVO: prestazioni superiori per i...

Samsung (SRA) e l’Università di Princeton aprono la strada al 6G

Samsung (SRA) Electronics collabora con l'Università di Princeton per aprire la strada all'innovazione 6G. Samsung Research America, una delle principali organizzazioni di ricerca e sviluppo...

ASUS AirVision M1, continua il CES 2024 di ASUS

In occasione del CES 2024, il colosso taiwanese presenta...

Le serie Tune e Live di JBL al CES 2024

La nuova linea Tune e Live JBL 2024. Migliora...

JBL si espande presentando i nuovi JBL Live 3, al CES 2024

JBL svela il futuro dell'audio con la serie di...

Sedia da gaming Razer Iskur V2, al CES 2024

Sedia da gaming Razer Iskur V2: l'apice del comfort...

Il Razer USB C Dock è un dock USB C portatile a 11 porte

Il Razer USB C Dock è un dock USB...

Razer Project Esther, il primo cuscino da gioco HD Haptics al mondo

Razer ha presentato Razer Sensa HD Haptics al CES 2024,...

Rumors

Cos’è Apple Vision Pro: nel caso te lo fossi perso

Non siamo troppo lontani dal lancio ufficiale. Ma cos'è...

Apple Vision Pro: troppo complicato da produrre?

Apple Vision Pro, previsto ad oggi per marzo 2024,...

Fossil e Wear OS , divorzio all’orizzonte e poche altre novità

Fossil e Wear OS sono pronti a lasciarsi, come...

Samsung sarà Apple’s primary supplier per pieghevoli ed XR

Samsung punta a diventare Apple's primary supplier e si...

PS5 Pro aumento in raster del 60%?

PS5 Pro avrà un boost della GPU, vedremo un...

Tales of Kenzera: ZAU, un leak lo anticipa

Tales of Kenzera: ZAU è stato anticipato da un...

Crypto.com | Supercharger: CRO in calo, investiamo in ZIL?

Il periodo di ricarica per l’evento dedicato sta per terminare, e con un CRO decisamente in calo nelle ultime ore, ci si chiede se sia questa una buona occasione di inserire maggior liquidità nell’evento Supercharger offerto Crypto.com destinato a Zilliqa (ZIL). In un periodo di grande sconforto per i piccoli investitori che hanno visto e stanno tutt’ora assistendo a un ridimensionato globale dei propri asset e crypto, è d’obbligo studiare, riflettere a mente lucida e studiare un piano. Un breve accenno a ZIL, poi l’evento supercharger offerto da Crypto dot com.

Cosa sappiamo di Zilliqa?

Se siete da poco arrivati nel mondo delle criptomonete, sentirete spesso parlare di blockchain ovviamente, ma anche di un altro termine non meno importante: scalabilità. In realtà questa parola è parte integrante ormai del mondo cryptocurrency, tanto che le aziende di continuo cercano di affrontare questa problematica e riguarda praticamente sia le vecchie che le nuove società emergenti. Zilliqa al momento del lancio aveva apparente potenziale per risolvere il problema della lentezza degli scambi all’interno della blockchain, mettendo in pratica una strategia che consentisse di divedere un grande database (nodi) in parti più piccole, quindi di più facile scambio e/o gestione; è la Rete Sharding di Zilliqa.

In più di qualche articolo risalente a un paio di anni fa, si faceva riferimento al sistema sharding o comunque al sistema messo in piedi da Zilliqa nella sua completezza come quello che i circuiti Visa e MasterCard sono per le valute legati, le fiat per intenderci. Al di la che il progetto potesse essere spinto o preso con troppo entusiasmo come avviene molte volte per le monete emergenti, è in dubbio che già nei primi mesi di vita il progetto risultò interessante e appetibile.

Esclusi i progetti attualmente in cantiere, quelli recentemente presentati e la roadmap aziendale, Zilliqa è principalmente una blockchain pubblica che offre un throughput estremamente elevato che gli consente di completare migliaia di transazioni al secondo, decisamente meglio rispetto a quelli più lenti di BTC e ETH, motivo per cui spesso si è accostato il nome di Zilliqa a qualcosa di più che una scommessa, come l’effettivo utilizzo di una carta, un token o una moneta nella vita di tutti i giorni.

Certo, non è tutto rose e fiori, tanto che il problema dello sminuzzamento di transazioni sulla rete ha creato non pochi grattacapi al team di sviluppo proprio nell’ambito Bitcoin ad esempio. Anche qui una soluzione; meccanismo di consenso ibrido su due livelli e altri interessantissimi, si fa per dire, aspetti estremamente tecnici che vi consiglio però di approfondire in autonomia. A tal proposito un interessante articolo è stato scritto da cryptonomist.ch nel 2018, ancora attuale ed esaustivo.

L’evento supercharger dedicato a ZIL

Sulla piattaforma di scambio Crypto.com, o per meglio dire su questo ecosistema, è disponibile l’evento supercharger dedicato al token di Zilliqa (ZIL). I requisiti di accesso non sono proibitivi e si parla del solo Staking a lungo termine di 10.000 CRO più ovviamente l’investimento a partire da 500 CRO. Per quanto concerne i 10k, bisogna averli messi in staking sulla piattaforma exchange (180 giorni), è possibile ricaricare i CRO sul Supercharger o sulla piattaforma tradizionale, oppure tramite l’app. Nessuno vieta di poter partecipare in maniera indipendente sia tramite exchange che tramite app, ovviamente però accumulando più CRO sulla singola partecipazione si raggiunge una ricompensa maggiore.

Il processo di iscrizione a questo evento è come sempre suddiviso in più passaggi, a partire dall’iscrizione poi alla verifica dei requisiti fino all’accettazione della liquidità, requisiti che possono cambiare per singolo evento, ad esempio sull’operatività minima in trading, di monete o token scambiati, ma sappiate che in ogni caso avrete bisogno di coin legate al sistema Crypto.com per droppare le ricompense, quindi al suo Token nativo che è CRO, la sua moneta interna. Al cambio attuale di €0.05935, l’investimento è di poco meno di 600,00 € per i 10k CRO da mettere in staking per sei mesi, più tutta l’eventuale liquidità che si vuole versare nella pool a partire con un minino di 500 CRO.

E’ chiaro e va da se che il calcolo stesso delle ricompense avviene in maniera proporzionale e investire più liquidità è un rischio, ma ha senso se crediamo fortemente nel progetto, in questo caso ZIL, o nel Token CRO, visto che anche qui si fa un investimento di sei mesi. E’ inutile dirvi che trattandosi di investimenti i rischi ci sono sempre e bisogna prenderne atto, tanto per dirne una ho partecipato all’evento acquistando CRO a un prezzo decisamente più elevato, con un portfolio che per forza di cose sta proseguendo in negativo.

Approfondisci: https://crypto.com/exchange/supercharger/zil-4

Zilliqa nel lungo periodo

I punti critici legati a Zilliqa furono, ai tempi, legati in primis al team di sviluppo che non convinceva in pieno per mancanza di esperienza (almeno secondo gli addetti ai lavori) e poi al ritardo nel lancio della Mainnet, ma forse l’idea di avere una blockchain che potesse scambiare nodi a una velocità pari o superiore addirittura al sistema della moneta legale, mandò probabilmente tante persone in FOMO o più semplicemente stimolò il mercato dandogli oggi sicuramente una notorietà e una popolarità interessante anche alla luce di recenti novità.

Nel lungo periodo non è possibile prevedere cosa accadrà al prezzo di ZIL, ma voglio esporvi alcuni linee di pensiero, e in generale anche del perché ho deciso di investire in ZIL. Cercherò infatti di portare più contenuti di questo tipo non limitandomi a parlare delle coin o su come partecipare a un evento ma anche offrire quelli che a mio avviso sono spunti interessanti.

Il lancio di ZilSwap: staking e scambio token sulla blockchain di Zilliqa.
In sostanza la continua pressione di Zilliqa su Ethereum e ora di ZilSwap su Uniswap, una concorrenza che ritengo positiva.
Una buona possibilità di piazzarsi ora e veder crescere tutto il sistema di Zilliqa.

Open Finance o più semplicemente DeFi: per chi crede fortemente nella finanza decentralizzata o Open Finance,
come definita da Zilliqa, questo è uno dei quei progetti a cui partecipare e forse quello di maggior importanza dopo Uniswap.

Rete ed infrastruttura: l’infrastruttura di Zilliqa è sicura e molto performante.
Il gruppo è in continua crescista specie sul fronte partnership, che saranno fondamentali nella sostenibilità e sviluppo
del progetto nell’immediato futuro. Integrazioni con Moonlet e Chainlink.

Ci sono poi diversi rapporti che vedono Zilliqa salire vertiginosamente nei prossimi anni proprio per l’infrastruttura che sta creando e consolidando. Il legame con BTC può essere un ulteriore punto di interesse per alcuni, sebbene questo sia un argomento sempre discusso, sia ZIL che VET ad esempio, pare siano legate in positivo all’andamento di Bitcoin, ma ha saputo performare benissimo anche in momenti di totale crisi pandemica. Anche se letta così potrebbe sembrare una strada solo in discesa, punti critici, dubbi e perplessità fanno parte del mondo cripto, pertanto bisognerà continuare ad analizzare sia il mercato sia la coin stessa sperando possa fare bene nel prossimo futuro.

Al momento sto partecipando all’evento supercharger su crypto.com,
puoi registrarti alla piattaforma tramite il codice: cpb5whh2bk per iniziare con un discreto incentivo.
Al momento utilizzo con successo l’ecosistema Crypto dot com.

Fabio Nardozzi
Fabio Nardozzihttps://www.fabionardozzi.it
Ciao! Finalmente ho deciso di tornare online e parlare di quello che è in sostanza il mio mondo: tecnologia, informazione, gusto e buon vivere. Cerco di portare sempre contenuti ed approfondimenti di qualità, testando o navigando personalmente su ogni prodotto, sito web o servizio. Ci vediamo presto su queste pagine allora... un saluto.