Press releases

OGGI: Gli ultimi comunicati stampa delle aziende

MPG 341CQPX QD-OLED e MAG 271QPX QD-OLED E2 da MSI

Espandere gli orizzonti, soddisfare le esigenze di ogni giocatore:...

Presentato il nuovo Router Acer Predator Connect W6x

Acer ha annunciato il nuovo router Predator Connect W6x...

Acer Predator X27U F3, Predator X34 X5 e Predator X32 X3

I nuovi modelli includono Predator X27U F3, Predator X34...

Presentati i nuovi monitor da gaming Acer Predator OLED, fino a 480 Hz

La nuova gamma di monitor gaming Acer Predator OLED,...

Presentato Lenovo Tab Plus, il tablet da sogno per gli amanti della musica

Presentato Lenovo Tab Plus, un tablet per l'intrattenimento che...

Il nuovo PC AI Lenovo ThinkPad P14s Gen 5 Mobile Workstation

Lenovo ha lanciato Lenovo ThinkPad P14s Gen 5 progettato per i...

GCC di GIGABYTE e iCUE di Corsair ora lavorano insieme

GCC di GIGABYTE e iCUE di Corsair collaborano per potenziare la compatibilità multipiattaforma grazie all'integrazione software. GIGABYTE ha sempre dato priorità all'esperienza utente, che include...

I nuovi case con vista “panoramica” MSI PANO

MSI PANO, case rivoluzionario che si discosta dal design...

La nuova tastiera Logitech G515 LIGHTSPEED TKL a basso profilo

L'azienda ha recentemente annunciato la tastiera da gaming wireless Logitech...

MSI MAG Infinite E1 è disponibile (Computex 2024)

MSI MAG Infinite E1 è stato lanciato in occasione...

Raffreddamento rivoluzionario con la serie iCUE LINK TITAN

Raffreddamento rivoluzionario con la serie iCUE LINK TITAN: questi dispositivi...

CORSAIR Custom Lab è stato presentato al Computex 2024

CORSAIR pone le basi per il tuo stile con...

Rumors

Cos’è Apple Vision Pro: nel caso te lo fossi perso

Non siamo troppo lontani dal lancio ufficiale. Ma cos'è...

Apple Vision Pro: troppo complicato da produrre?

Apple Vision Pro, previsto ad oggi per marzo 2024,...

Fossil e Wear OS , divorzio all’orizzonte e poche altre novità

Fossil e Wear OS sono pronti a lasciarsi, come...

Samsung sarà Apple’s primary supplier per pieghevoli ed XR

Samsung punta a diventare Apple's primary supplier e si...

PS5 Pro aumento in raster del 60%?

PS5 Pro avrà un boost della GPU, vedremo un...

Tales of Kenzera: ZAU, un leak lo anticipa

Tales of Kenzera: ZAU è stato anticipato da un...

TOP Altcoin: Fetch.ai – al limite della scommessa

Una coin diversa dalle altre… non del tutto sbagliato. Altcoin: Fetch.ai. Il prefisso è d’obbligo. Quello che invece è sicuro è che siamo al limite tra una scommessa e un progetto in costante crescita. Parliamo di Fetch.ai, con la sua coin FET a bassa capitalizzazione di mercato. Pura speculazione oppure un lungo termine pronto a ripagare? Scopriamo anzi tutto chi è Fetch.ai.

Altcoin: Fetch.ai
La città del futuro si chiama Fetch.ai
Guarda il prezzo in tempo reale.

Cosa sappiamo di Fetch.ai?
L’Altcoin: Fetch.ai è una vera scommessa per il futuro.

Fetch.ai nasce nel 2018 con l’idea di entrare nell’economia del futuro; quella decentralizzata fondamentalmente. Quello che stanno costruendo a Cambridge è una piattaforma open source di machine learning, decentralizzata appunto, basata su un libro mastro (o registro) condiviso, che consente transazioni, oltre che condivise su scala globale, anche molto sicure e veloci. Un’economia digitale vuol dire scambi veloci, sicuri, efficienti e sostenibili. 30.000 transazioni al secondo, stando ai dati dichiarati. La piattaforma è ovviamente Live ed è in costante aggiornamento con diversi partner sparsi nel Regno Unito e non solo.

A cosa serve? Nonostante si tratti di un progetto apparentemente semplice e come molti altri: una blockchain decentralizzata dove avvengono scambi veloci, Fetch.ai si spinge davvero oltre. Proviamo a spiegarlo in maniera sintetica ed efficace. Immaginate se si potesse prenotare un Hotel in qualsiasi parte del mondo senza dover pagare commissioni e senza intermediari, non sarebbe male no? Un po’ scontato forse, ma proviamo ad immaginare che un sistema di I.A. installato nella nostra auto possa farci risparmiare tempo e denaro mentre pianifichiamo il nostro viaggio e arriviamo fisicamente in Hotel, sarebbe sicuramente meglio, ma in che modo? Con degli Agenti, come li definisce la stessa azienda. Se ogni auto avesse il suo agente, se il parcheggio multilivello fosse basato su intelligenza artificiale e non su calcoli e probabilità, se potessimo entrare ed uscire dal parcheggio con la tranquillità di trovare un posto già assegnato, di pagare il giusto e di risparmiare tempo, voi come la vedreste? Beh, qualcuno potrebbe suggerire che ci sono già sistemi più o meno avanzati per entrare ed uscire da un parcheggio facendosi addebitare l’importo, oppure la comodità di pagare una prenotazione via smartphone, ma l’idea di Fetch.ai è basare un’intera città su agenti software che gestiscano in maniera indipendente e decentralizzata l’economia stessa della città, aumentato la produttività di tutti i settori come; trasporti, viabilità, smaltimento del traffico. Agenti capaci di migliorarsi e sviluppare nuove capacità di apprendimento.

Gli Agenti Autonomi saranno in grado di cambiare l’economia della città. 
Può risultare come un’affermazione forte e utopica, ma è senz’altro questa l’idea alla base del team di sviluppo che lavora da due anni a questo ambizioso progetto, e che io personalmente ritengo estremamente interessante. Ulteriori fattori sulla quale l’aziende spinge molto è ovviamente l’implementazione di intelligenza artificiale nelle auto elettriche e nella smart mobility, una casa che sia autonoma e anche efficiente, energia (use cases).

Il Token FET

Fetch.ai ha il suo token nativo che è FET, la coin che consente di operare all’interno della blockchain e in sostanza accedere a un modo completamente decentralizzato e basato su intelligenza artificiale, o per meglio dire di Agenti Autonomi. Sebbene per un investitore tradizionale e più speculativo acquistare FET possa non essere particolarmente interessante, lato sviluppatori acquistare FET vuol dire accedere a dati e informazioni su scala globale (oracoli), creare il proprio agente e acquisire a tutti gli effetti il diritto di operare all’interno della Rete. Sfruttare il Machine Learning.

Il mercato FET

Sono entrato acquistato FET tramite la piattaforma che sto utilizzando maggiormente nel 2021, che è Crypto.com (app).
Il token di Fetch.ai è entrato più volte nella TOP Altcoin per performance a 7gg insieme ad altri progetti come SKL (ne parleremo a giorni), ed è tutt’ora in grande fermento, probabilmente addirittura in FOMO, sorretto da un 2021 solo apparentemente problematico. Infatti negli ultimi venti giorni circa abbiamo assistito all’impossibile, tanto che ora potremmo essere in Altseason, ma con addirittura le due principali crypto come BTC ed ETH in grandissima espansione.

I numeri: 3000.0 FET (€237.16 EUR) al 27 gennaio oggi al momento della pubblicazione dell’articolo valgono €453.90 con un incremento del 91.14%. Dati ancora in crescita. Nonostante sia del tutto normale rammaricarsi di ipotetiche occasioni sprecate, come raddoppiare il proprio capitale in una settimana, trattandosi di una cryptomoneta semi-sconosciuta (si purtroppo è così), con una bassa capitalizzazione di mercato, è più che giusto investire solo una piccola quota di capitale. Mediamente si tende a investire addirittura in percentuali che non vanno oltre il 5%. FET figura solo al #138 posto nel Rank se guardiamo a crypto dot com, e addirittura nel #170 guardando i dati su Coingecko. Su CoinMarketCap siamo più o meno in una via di mezzo. I dati su intotheblock sono estremamente Bullish su Fetch.ai.

Il futuro di Fetch.ai
Tra le le tante, l’Altcoin: Fetch.ai potrebbe emergere.

Non è possibile fare una previsione su Bitcoin, figuriamoci su una crypto come FET.
Ci sono parametri a favore di questo token e aspetti interessanti che riguardano il progetto nella sua complessità. Ci sono però alcune riflessioni che vanno fatte e alcuni alert nonché domande che dovremmo porci in questo particolare periodo. Ci sono state diverse news, notizie e prossimamente anche eventi importanti che potrebbero scuotere violentemente il mondo delle crypto. Il mercato in sé ha già scontato la notizia, ma prevedere cosa accadrà a breve non è possibile.

Abbiamo assistito a Bitcoin ed Ethereum che hanno trascinato il mercato delle altcoin vero l’alto, ma è un trend che per ovvi motivi dovrà arrestarsi e dovremmo quindi aspettarci un ritracciamento nel breve periodo, in generale, ma più nello specifico su monete a basso capitale e che sono soggette una volatilità maggiore. Fetch.ai in tal senso non fa eccezione, ma è ovviamente un’analisi del tutto personale e che quindi non vi consiglio di seguire, piuttosto di prenderla come spunto. Ci sono quindi due opzioni al momento: speculazione e staking. Il mese di febbraio potrebbe continuare a regalare buone percentuali di guadagno su FET, addirittura con un ulteriore 15-20%. Con un po’ di fortuna assisteremmo a un trend bullish per buona parte delle altocoin almeno fino a marzo 2021.

L’altra opzione è quella di adottare FET e andare in staking.
Per accedere alle opzioni di staking di fetch.ai dovremmo dotarci di un wallet e non di un exchange, che sia in grado di interagire con gli smart contratcs, utilizzando ad esempio MetaMask. Maggiori info sulla pagina dedicata: fetch.ai/staking/.

__________________

NEWS: 9.02.2021 | Staking FET per token MTLX
NEWS: 7.03.2024 | Prezzo da monitorare

Fabio Nardozzi
Fabio Nardozzihttps://www.fabionardozzi.it
Ciao! Finalmente ho deciso di tornare online e parlare di quello che è in sostanza il mio mondo: tecnologia, informazione, gusto e buon vivere. Cerco di portare sempre contenuti ed approfondimenti di qualità, testando o navigando personalmente su ogni prodotto, sito web o servizio. Ci vediamo presto su queste pagine allora... un saluto.