Touch VPN – Secure and unlimited VPN proxy

0

TochVPN è un’applicazione che consente di rimanere anonimi e bypassare le diverse restrizioni geografiche per accedere a siti altrimenti inaccessibili. E’ una VPN gratuita disponibile sia come software per Mac e Windows, sia come estensione per i diversi browser. Facile da utilizzare certo, ma sarà anche veloce e sicura?

TouchVPN: cosa sappiamo?

TouchVPN è un software gratuito che consente a diversi utenti nelle varie piattaforme, di potersi anonimare in rete ed accedere a quei siti che per ragioni geografiche o di restrizioni legate al copyright, non sono più visibili in un determinato paese. A differenza di altri programmi gratuiti non ci sono restrizioni nell’utilizzo, come ad esempio su Hola VPN, semplicemente perché non esiste una versione a pagamento di questo programma.

Cosa sappiamo? Essendo una VPN gratuita leggere e documentarsi sulle modalità in cui i nostri dati vengono trattati è di vitale importanza. Sebbene gran parte degli utenti oggi utilizzino delle vpn semplicemente per accedere a YouTube o Netflix, il rischio che i nostri dati possano essere distribuiti ad aziende poco raccomandabili è sempre dietro l’angolo.

La prima osservazione che si può fare è che accedendo al sito ufficiale di touchvpn.net, nello specifico quando andiamo a cercare le politiche sulla riservatezza e i termini di servizio, si viene rimbalzati su un’azienda esterna che gestisce a sua volta diverse società, tra cui appunto proprio TouchVPN, Inc. (a U.S. company) e diverse altre Virtual Private Network. Il fornitore è Aura, che sviluppa prodotti nell’ambito privacy e sicurezza. Ho cercato di non perdermi nella documentazione andando a cercare informazioni che riguardassero direttamente l’utilizzo dei dati, e a quali aziende venissero affidati. Purtroppo si viene rimbalzati da un sito all’altro, ma proviamo a far chiarezza.

Aura non registra le attività di navigazione con VPN? Ni.
Seguendo l’informativa sulla privacy specifica dei prodotti VPN (vpn-products), le attività che svolgiamo quando connessi a una vpn associata al gruppo Aura non vengono in alcun modo trattenute e non ci sono, oltre che interessi, possibilità di ricondurre eventuali attività a te. Aura infatti non utilizza le tue informazioni o preferenze per restituire annunci personalizzati o link affiliati, piuttosto si affida alla personalizzazione offerta dai partner come Google. I dati sono crittografati mentre i così detti Registri o Log, sempre a detta del gruppo Aura, non vengono ispezionati. Ci sono comunque da fare alcune precisazioni: unitamente all’informativa sui prodotti vpn che abbiamo appena descritto, ne esiste un’altra che è la legal privacy-policy, nella quale comunque si fa riferimento a tutta una serie di dati che possono essere raccolti e per quali scopi.

Non è possibile raccogliere tutte le informazioni e riportarle qui, sarebbe anche inutile visto che la pagina dedicata è disponibile e può essere tradotta, piuttosto cercherò di fare un riassunto ed evidenziare aspetti negativi ma anche positivi. Prima cosa da fare: leggersi la /legal/privacy-policy. Secondo punto fondamentale è metabolizzare e accettare il fatto che tutti i servizi che oggi utilizziamo quotidianamente come Google o Facebook, raccolgono dati personali e diagnostici al fine di restituirci annunci mirati e monetizzare.

TouchVPN, Inc. è una società statunitense, che risiede quindi in un paese che non suscita particolare fiducia quando l’argomento del giorno è la riservatezza dei dati. A nostro rischio e pericolo. Utilizzando uno dei prodotti come TouchVPN vengono raccolte informazioni come avviene per tantissimi altri servizi, anche se in una forma piuttosto contenuta se parliamo dei prodotti vpn. Ogni società del gruppo Aura è comunque responsabile per se stessa. Il primo punto negativo ed essenziale è che utilizzare questo tipo di servizio ci espone potenzialmente a rischi aggiuntivi, proprio perché i nostri dati e le nostre abitudini online vengono ulteriormente monitorare da aziende che probabilmente non potrebbero mai incrociare i nostri dati se utilizzassimo la solita connessione ad internet, anche se in forma ridotta. Fatte sempre le dovute distinzioni tra le politiche generali e quelle specifiche, bisogna sempre e comunque ragionare sul fatto che un prodotto gratuito ha necessità di monetizzare e sostenere la propria infrastruttura e può farlo solo se condivide a sua volta informazioni che aziende pagano per ricevere.

Aura sembra comunque molto attenta al tema della privacy e questo lo si capisce perché nonostante la confusione generale e i diversi link a cui si viene indirizzati, le informazioni ci sono – bisogna semplicemente dedicarci tempo e leggere con attenzione. Sul fronte delle responsabilità Legali, Aura non ha informazioni su di noi da condividere con eventuali agenzie governative o forze dell’ordine, ma deve comunque cedere un determinato tipo di informazioni quando richiesto dalla Legge o per tutelare utenti o se stessa.

Come funziona TouchVPN

TouchVPN è probabilmente una delle estensioni per Chrome più semplici da utilizzare, non richiede infatti alcun tipo di registrazione e si può utilizzare non appena installata. Non c’è un menù vero e proprio e ci si può connettere scegliendo un server tra quelli disponibili o affidandosi a una scelta che il software ritiene migliore. Tornando per un attimo sul tema della privacy, per fare questo il software raccoglie dati sulla posizione e ne tira fuori una stima approssimativa.

L’estensione funziona molto bene e in pochi secondi internet è “sbloccato”.
Sono abilitate di default una serie di opzioni come; Cookies, Trackers e Ad Blocker, e possiamo aggiungere ulteriori siti alla black list. Un aspetto che ho trovato molto utile oltre che trasparente per l’utente, sono i dati relativi alla velocità di connessione (download e upload) alla quale effettivamente stiamo viaggiando. Infatti uno degli aspetti meno positivi di questa vpn è che si tende a perdere una consistente quantità di velocità e qualità generale della nostra connessione. Il programma tuttavia tende a sottostimare i Mbps, confrontando infatti i dati con un normale Speedtest troveremo una sostanziale differenza in positivo.

Attraverso TouchVPN possiamo nascondere IP, Provider e dati geografici, ma gran parte dei servizi saranno comunque in grado di visualizzare dati sul browser, sistema operativo, ma più interessante, il fatto che stiamo utilizzando una vpn.

Conviene utilizzare TouchVPN?

TouchVPN è un programma gratuito e che funziona bene, non ci sono limitazioni nell’utilizzo come avviene invece per molti altri servizi. I casi di utilizzo sono semplici: sbloccare contenuti, ottenere dei vantaggi da particolari abbonamenti, comprare prodotti, accedere a listini prezzi non “manipolati”. Non è ovviamente consigliato utilizzare VPN gratuite quando effettuiamo operazioni più delicate come accedere alla Banca online o Wallet di criptomonete.

Le policy sulla privacy sono costantemente sotto accusa quando parliamo di vpn gratuite, ma non mi sento di mettere sotto accusa le politiche utilizzate da TouchVPN in quanto le ritengo in linea con la maggior parte dei servizi oggi disponibili. Piuttosto apprezzo la trasparenza con cui le informazioni vengono descritte e la quantità stessa disponibile. Un aspetto che va monitorato è la perdita di pacchetti DNS e la possibilità che questa Virtual Private Network possa realmente proteggerci da eventuali attacchi o furto di dati, motivo per cui un utente dovrebbe effettivamente utilizzare una VPN. Il mio consiglio rimane quello di utilizzare vpn gratuite in maniera random e per poco tempo, evitando con cui accediamo a dati sensibili e personali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here